Premessa

L'intervento prevede la realizzazione di una nuova struttura socio-sanitario in via Chiusure a Brescia, a servizio della cittadinanza sull’area di proprietà della Soc. Vega Italia srl, come descritta di seguito.

 

L’area è inserita nel Piano di Governo del Territorio del Comune di Brescia all’interno dei Progetti Speciali del Piano dei Servizi come PSo1. Coerentemente con la destinazione prevista dal PGT all’interno del complesso troveranno posto: x La Residenza Sanitaria per Anziani (RSA), x Il Centro Diurno Integrato (CDI),  x Il Centro residenziale di Cure palliative (Hospice)  x Ambulatori specialistici utilizzabili sia dagli utenti della struttura che dall’utenza esterna.
 
Secondo le previsioni inserite nelle schede dei progetti speciali del piano dei servizi del Comune di Brescia, all’interno del lotto oggetto di intervento è prevista la realizzazione di un parco di uso pubblico.

Il progetto prevede la realizzazione di una struttura di ristoro integrata con la struttura socio-sanitaria collocata all’interno dei corpi di fabbrica della struttura socio-sanitaria, in modo da essere facilmente fruibile sia dai pazienti che dai fruitori del parco, sarà dotato di accesso indipendente).
 
All’interno dell’area di intervento troverà collocazione anche un ampio parcheggio per la struttura sanitaria, con accesso da via dei Britannici, collocato su due livelli: x Il piano interrato, destinato ai dipendenti, ottenuto sfruttando la quota di calpestio esistente, posta ad un livello inferiore, dei lotti mapp.555, 556, 690, 740 e 741; x Il piano di campagna, aperto al pubblico.
 
Il progetto prevede la “connessione fra gli spazi pubblici”, con la realizzazione di un percorso pedonale che mette in comunicazione la Via Chiusure e il percorso naturalistico sull’argine del Mella posto a confine con l’area e che costituisce una fascia di mitigazione ambientale, con essenze arboree autoctone da meglio definire in sede di progettazione esecutiva.
 
La conformazione delle aree edificate, del parco pubblico, degli spazi parcheggio e viabilità sono esemplificati nelle tavole di progetto allegate che sostanzialmente rispettano le previsioni di PGT in termini di superficie realizzabile.
 
Al fine di ridurre l’impatto visivo e ambientale sul paesaggio urbano, si è optato per un contenimento dell’altezza fuori terra dei corpi di fabbrica, limitandola a tre/quattro piani; ciò ha portato alla scelta di una conformazione planimetrica che, nel rispetto delle distanze dai confini e dai fabbricati, potesse permettere l’edificazione delle superfici secondo quanto previsto dai parametri urbanistici di piano.
 
La convenzione urbanistica che sarà parte del Permesso di Costruire Convenzionato  (rif. Scheda progetti speciali PSo1), definirà compiutamente l’intervento urbanistico, con la regolamentazione degli oneri e delle opere di urbanizzazione da realizzare nel comparto.